APRE UNA LIBRERIA INTERNAZIONALE A PORTO ROTONDO

porto rotondo bookshop andrea bindella thriller fantasy fantascienza

Porto Rotondo Bookshop è una libreria internazionale della quale potranno goderne sia gli abitanti che i turisti della Sardegna.

 

Spesso quando si va in vacanza si approfitta di un bel giro nelle librerie locali, alla scoperta di qualche lettura inedita. Da qualche settimana anche sulla Costa Smeralda sarà possibile visitare questa nuova libreria internazionale: Porto Rotondo Bookshop per acquistare un buon libro da leggere sotto l’ombrellone. Il Bookshop offre anche un servizio di prenotazione e ha una disponibilità di duecentomila titoli.

Porto Rotondo Bookstore
La libreria è nata da un’idea dell’Agenzia di comunicazione We Are Live ed è gestita da tre librai sardi: Aldo Addis, Andrea Baragone e Gabriele Addis, insieme a Margherita Fois, Presidente dell’Associazione culturale Pulp. L’apertura del Porto Rotondo Bookstore rientra in un progetto di rilancio culturale del frequentatissimo borgo sardo.
Oltre a fornire migliaia di titoli hanno annunciato che verranno anche organizzati incontri e laboratori di scrittura.

STAY CURIOUS!

L’INFAMIA DI LANCASTER GATE, UN CASO SCONVOLGENTE PER THOMAS PITT

INFAMIA LANCASTER GATE Anne Perry thriller andrea bindella nuovo nemico compagno ideale

[…In piedi in mezzo alla strada, Pitt guardava le rovine fumanti della casa. I pompieri avevano finito di irrorare anche i fuochi più piccoli e l’acqua si era raccolta in pozzanghere sul selciato, riempiendo i crateri lasciati dalla bomba esplosa più o meno tre quarti d’ora prima. Era mezzogiorno, ma il cielo era ancora oscurato dal fumo che appestava l’aria…]

QUARTA DI COPERTINA
Le rovine fumanti di una casa tranquilla in un’elegante strada di Londra. Il puzzo di bruciato che prende alla gola. Tra macerie e legno carbonizzato, il cadavere di un uomo senza una gamba, con un braccio maciullato. L’esplosione della bomba ha ucciso due agenti di polizia altri tre sono feriti gravemente. Per Thomas Pitt, comandante della Sicurezza nazionale, come per qualsiasi altro rappresentante della legge, è un colpo devastante. Sull’onda dell’emozione e della rabbia, i sospetti si indirizzano in modo fin troppo prevedibile sugli anarchici: la città, crocevia per i rivoluzionari di tutta Europa, ne è piena. Ma Pitt non è convinto; conosce quegli ambienti, sa come operano i cosiddetti nichilisti. Cedere all’emotività accontentandosi di facili soluzioni sarebbe indegno del suo ruolo e della sua perizia investigativa. Occorre riflettere, guardando oltre le apparenze. I cinque poliziotti si trovavano nell’edificio dopo aver ricevuto una soffiata su una grossa partita di oppio. Una trappola, con ogni evidenza. Indagare su chi possa aver ordito questo vile attentato contro le forze dell’ordine, e per quali oscuri motivi, lo porterà a scoprire verità inconfessabili. Perché i segreti più spaventosi si annidano nei luoghi più impensati.

L’AUTRICE
Anne Perry nasce a Londra nel 1938. Terminati gli studi incomincia a girare il mondo, facendo la hostess sugli aerei e a terra e lavorando anche nel settore alberghiero e in quello della moda. Tornata in Inghilterra nel 1972, dopo un lungo periodo trascorso negli Stati Uniti, la Perry inizia a scrivere romanzi storici. Il successo però le arride solamente quando ha l’idea di realizzare un romanzo poliziesco ambientato in epoca vittoriana. Incomincia così la serie dedicata all’ispettore Pitt, a cui farà seguito, qualche tempo dopo, quella incentrata sull’ispettore Monk. Entrambe le serie hanno ottenuto una vasta popolarità in Gran Bretagna e in tutto il mondo.

STAY CURIOUS!

MERCHANDISING

MERCHANDISING

Dovevo ricomprare una tazza e il tappetino per il mouse (la superficie del tavolo su cui lavoro è di cristallo) così ho cercato on-line un sito per la personalizzazione di alcuni oggetti e questo è il risultato!

Se sei interessato visita il mio sito a questo LINK!
https://andreabindella.com/merchandising/

STAY CURIOUS!

TERRA E SPAZIO VOL.3 DI ARTHUR C. CLARKE

Arthur Clarke terra spazio fantascienza andrea bindella terra 2486 anima sintetica inganno imperfetto

Continua la pubblicazione delle opere brevi di uno dei maestri della fantascienza: Arthur C. Clarke. Ventisei racconti di cui due inediti, storie che spaziano dal dramma teologico de “La stella” all’ironico “Un leggero caso di insolazione” dove si spiega come sia pericoloso fare l’arbitro di calcio.

 

Per chi è alla ricerca di un libro da leggere sotto l’ombrellone “Terra e Spazio Vol.3” potrebbe essere una buona scelta, più di trecento pagine di ottima fantascienza.

QUARTA DI COPERTINA
Arthur C. Clarke è indiscutibilmente uno dei padri della fantascienza moderna, autore di molti romanzi di genere e geniale studioso.
“Quando un illustre ma anziano scienziato sostiene che qualcosa è possibile, ha quasi certamente ragione. Quando sostiene che qualcosa è impossibile, ha quasi certamente torto.” E in questi racconti ce lo dimostra: da “Caccia grossa” a “Tre per la Luna” ecco a voi la terza parte della più completa antologia di Clarke, con altri due inediti in Italia.

L’AUTORE
Sir Arthur Charles Clarke (Minehead, 16 dicembre 1917 – Colombo, 19 marzo 2008) è stato un autore di fantascienza e inventore britannico.
Clarke è ai più noto per il suo romanzo 2001: Odissea nello spazio del 1968, cresciuto assieme alla sceneggiatura del film omonimo realizzato con il regista Stanley Kubrick ed ispirato al racconto breve La sentinella dello stesso Clarke. Lo scrittore ha però al suo attivo una produzione letteraria assai estesa, tra cui la celebre serie di Rama. È considerato un autore di fantascienza hard o “classica”, dato che una caratteristica saliente dei suoi romanzi è l’attenzione per la verosimiglianza scientifica.
In suo onore l’orbita geostazionaria della Terra è stata chiamata “Fascia di Clarke”. Egli infatti fu il primo ad ipotizzare, in un articolo pubblicato nel 1945, l’utilizzo dell’orbita geostazionaria per i satelliti dedicati alle telecomunicazioni.

STAY CURIOUS!

“IL COMPAGNO IDEALE” TORNA FINALMENTE ON-LINE

il compagno ideale andrea bindella valentina vita umorismo fantasy fantascienza sito

La raccolta di racconti “Il Compagno Ideale” scritto in collaborazione con Valentina e Pasquale torna finalmente sugli scaffali degli Store On-Line.

 

Il libro è stato revisionato e sono stati aggiunte: la prefazione, alcuni capitoli scritti da me e Valentina Vita e tre storie di Pasquale Cavalera.

Il formato eBook è già on-line invece il cartaceo sarà disponibile entro qualche giorno.

 

QUARTA DI COPERTINA
Questa è una raccolta di racconti da leggere tutta d’un fiato.

Che tu sia un sognatore, un amante della fantascienza, un appassionato del fantasy o semplicemente un tipo ironico, tra questi racconti troverai il compagno ideale per le tue letture.
Se ti piace iniziare e finire una storia nell’arco di una serata, quello che ti ci vuole è proprio una storia breve.
Gli specchi celano un terribile segreto, ma Stefano sembra aver trovato il modo di combatterli.
Le ex mogli possono essere davvero terribili quando decidono di vendicarsi.
YouTube racchiude migliaia di corsi, riuscirà Francesco a svaligiare una banca?
Riuscirà una bambina a insegnare le buone maniere agli adulti?
L’agente Cobb questa volta sarà alle prese con il cattivissimo Roobbler e dovrà trovare il modo di sconfiggerlo se vorrà salvare l’umanità.
Neigmor, il guerriero, sarà messo a dura prova e dovrà combattere contro dei nemici molto forti e astuti.
I due elfi Hitty e Radtz dovranno affrontare innumerevoli pericoli per riuscire a salvare il loro amico.
Ricardus si ritroverà a maledire il giorno in cui è quasi morto.
Una delle spie più formidabili di Akgua farà una scoperta che probabilmente la porterà a morte certa.

Per tutte le varie informazioni e per scaricare l’anteprima questo è il link migliore https://andreabindella.com/romanzi/il-compagno-ideale/

STAY CURIOUS!

EDITORI U.S.A. SCHIERATI CONTRO AMAZON E GOOGLE

amazon google self publishing andrea bindella fantascienza fantasy thriller

Maria Pallante, presidente e CEO dell’Association of American Publishers ha annunciato la presa di posizione dell’Associazione nei confronti di Amazon e Google.

Chiedendo formalmente alla Federal Trade Commission di intervenire per risolvere una situazione che “sta letteralmente soffocando la concorrenza nel settore”.
Una posizione riassunta in un documento di dodici pagine in cui si sottolineano i gravi rischi derivanti dallo strapotere che le due piattaforme hanno rispettivamente nel mercato della distribuzione libraria e nelle ricerche online.
Le maggiori preoccupazioni su Google sono sui problemi derivanti “dal suo modello di business, in larga parte indifferente al fatto che il consumatore con la ricerca possa arrivare a prodotti legali o piratati”.
Invece su Amazon si evidenzia come “ormai nessun editore possa evitare di essere distribuito da Amazon, che a sua volta impone i suoi termini economici”. In questo modo si è arrivati alla situazione paradossale per cui gli editori “spendono sempre di più per accedere ai suoi servizi ma ricevono sempre meno in cambio”. L’associazione si sofferma anche sul problema che Amazon offre una maggiore diffusione di libri contraffatti o “difettosi” e di recensioni false che peggiorano l’esperienza del consumatore. Tutto questo con un ulteriore rischio: disincentivare autori ed editori a realizzare nuovi libri e a immetterli nel mercato.

La richiesta degli editori Usa alla FTC è chiara: proteggere l’interesse pubblico esercitando la necessaria supervisione e regolamentazione, soprattutto nei casi in cui queste piattaforme arrivino a soffocare la libera concorrenza e a manipolare le scelte e le azioni dei consumatori.
La presa di posizione dell’AAP arriva in un momento cruciale per il settore Usa, con il Congresso che vuole intervenire direttamente con una nuova campagna antitrust nei confronti nelle grandi aziende tecnologiche, per la quale sono in programma audizioni e richieste di consegna di informazioni a numerose realtà attive nel mondo di internet.

STAY CURIOUS!

SHADOW SNIPER, UN THRILLER DALL’AUTORE DI “AMERICAN SNIPER”

Shadow Sniper McEwen Koloniar thriller fantasy fantascienza andrea bindella

Per combattere un nemico dalle doti sovrumane può essere necessario agire fuori dagli schemi e “Shadow Sniper” di Scott McEwen e Thomas Koloniar è la terza avventura del ciclo “Sniper Elite”.

 

[…L’ex capo dello staff della Casa Bianca Tim Hagen sedeva a bordo piscina nell’hotel dove alloggiava a Cancún, sulla punta della penisola dello Yucatán, sorseggiando una piña colada e sfogliando un edizione in brossura de L’arte della guerra di Sun Tzu. Sebbene ne conoscesse a memoria ogni singolo concetto, gli piaceva studiare le parole stampate, andando alla ricerca di spunti che gli permettessero di capire la mente che li aveva concepiti. Era particolarmente interessato al tema del capitolo tredici, “L’uso delle spie”…]

QUARTA DI COPERTINA
Per combattere un nemico dalle doti sovrumane può essere necessario agire fuori dagli schemi. Lo sa bene Gil Shannon, sniper dei Navy SEAL, ritrovandosi come alleato un operativo russo. Non è certo il genere di compagno d’armi che vorrebbe al suo fianco sul campo di battaglia, tantomeno per una missione ad altissimo rischio. Ma nessuna contromisura è abbastanza se dall’altra parte della barricata c’è il Lupo. Sasha Kovalenko, di etnia cecena, ex militare delle forze speciali russe, è un tiratore leggendario, capace di imprese al limite dell’impossibile e ormai fuori controllo. Neutralizzarlo diventa l’obiettivo prioritario di Gil, soprattutto quando il suo bersaglio si rivela essere la punta dell’iceberg di un ambizioso piano terroristico finalizzato a destabilizzare l’Occidente. Da Parigi al sanguinoso scenario del Caucaso la caccia è aperta, finché il cacciatore non si trasformerà in preda. Gli resterà allora una sola possibilità: inquadrare per primo il Lupo nel mirino e premere il grilletto.

GLI AUTORI
Scott McEwen, cresciuto sui monti dell’Oregon, lavora come avvocato a San Diego. Esperto di storia militare, ha raccontato in American Sniper la biografia di Chris Kyle, il più letale cecchino della storia degli Stati Uniti. Dal romanzo, pubblicato in Italia nel 2014, è stato tratto il film girato da Clint Eastwood. Insieme a Thomas Koloniar ha pubblicato Sniper Elite (2015) e Target America (2016).

Thomas Koloniar ha lavorato come ufficiale di polizia ad Akron, in Ohio. Dopo l’esordio narrativo con il romanzo apocalittico Cannibal Reign (2012), ha iniziato a collaborare con Scott McEwen per la serie Sniper Elite, con Gil Shannon come protagonista.

AMAZON COMPIE 25 ANNI. TUTTO INIZIÒ DAI LIBRI

Jeff Bezos amazon andrea bindella thriller fantasy fantascienza

Quest’anno Amazon compie 25 anni. Il colosso dell’ecommerce ha costruito il suo successo partendo dai libri.

Amazon.com, Inc. è un’azienda di commercio elettronico statunitense, con sede a Seattle nello stato di Washington; è la più grande Internet company al mondo. Time Magazine proclamò Bezos, il suo fondatore, Uomo dell’anno nel 1999, a riconoscimento del successo di Amazon nel rendere popolare il commercio elettronico.
È stata tra le prime grandi imprese a vendere merci su Internet e una delle aziende simbolo della bolla speculativa delle dot-com riguardante Internet alla fine degli anni novanta. Dopo che la bolla scoppiò, Amazon affrontò un certo scetticismo nei confronti del suo modello di business, ma nel 2003 raggiunse per la prima volta un utile d’esercizio. Amazon possiede anche Alexa Internet, A9.com, Internet Movie Database (IMDb), Twitch.tv, ComiXology e il The Washington Post.
Fondata con il nome di Cadabra.com da Jeff Bezos il 5 luglio 1994 e lanciata nel 1995, Amazon.com incominciò come libreria online, ma presto allargò la gamma dei prodotti venduti a DVD, CD musicali, software, videogiochi, prodotti elettronici, abbigliamento, mobilia, cibo, giocattoli e altro ancora.
Amazon ha creato poi altri siti in Canada, Regno Unito, Germania, Australia, Francia, Italia, Spagna, Cina, Brasile, Messico, Giappone, Paesi Bassi e India e spedisce i suoi prodotti in tutto il mondo.

L’azienda incominciò come libreria online, offrendo una vasta scelta di titoli, maggiore di qualsiasi altro grande negozio di libri o di ditta di vendita per corrispondenza. Bezos ribattezzò poi la sua azienda come Amazon dal nome del Rio delle Amazzoni. Bezos scelse di utilizzare il nome di questo fiume non per evocarne la lunghezza ma il suo bacino idrografico. L’azienda fu registrata nel 1994 nello stato USA di Washington, e cominciò le attività nel luglio 1995 spostandosi nell’anno successivo in Delaware. Entrò nel mercato azionario il 15 maggio 1997, sul NASDAQ con il simbolo AMZN con un prezzo iniziale di $18,00 per azione.
Il piano aziendale non pensava di fare profitto per i primi 4-5 anni e la società crebbe alla fine degli anni novanta più lentamente di molte altre “Internet company”; questa lenta crescita fece lamentare molti azionisti, ma quando la bolla delle dot-com scoppiò e molte aziende del settore fallirono, Amazon resistette e raggiunse il primo periodo di profitto nel quarto trimestre del 2002 seppur con risultato di soli 5 milioni di dollari, equivalente a un centesimo di dollaro per azione, con rendite di più di un miliardo di dollari ma fu un importante evento simbolico. Da allora è sempre rimasta in attivo con profitti netti di 35 milioni di dollari nel 2003, 588 milioni nel 2004 e 359 milioni nel 2005. I ricavi continuarono a crescere grazie alla diversificazione dell’offerta e la presenza su un mercato internazionale con 3,9 miliardi di dollari nel 2002, 5,3 nel 2003, 6,9 nel 2004 e 8,5 nel 2005. Il 21 novembre 2005, Amazon è entrata nell’indice S&P 500, sostituendo la vecchia AT&T dopo la fusione di questa con SBC Communications.
Il sito si espanse velocemente offrendo nuove sezioni per nuove linee di prodotti di svariate tipologie rendendo possibile ai clienti di recensire i prodotti dopo averli acquistati. Una parte delle vendite viene dagli affiliati al sito, detti “Associate”, ovvero venditori indipendenti che ricevono una commissione per indirizzare i clienti che poi acquisteranno dal sito di Amazon attraverso dei link sui loro siti. Alla fine del 2003, Amazon aveva quasi un milione di associates. Questi possono accedere al catalogo di Amazon direttamente dai loro siti usando il servizio XML Amazon Web Services (AWS). Amazon è stata la prima a usare questo sistema di referenti. L’idea è stata poi copiata da molti altri siti di commercio elettronico.

Kindle Direct Publishing è la piattaforma di self-publishing per ebook di proprietà di Amazon.com.
Dopo essersi registrato sul sito web l’utente può caricare la propria opera in uno dei formati supportati (DOC, DOCX, HTML, MOBI, RTF, TXT, PDF, KPF). Inizia così il processo di pubblicazione che prevede l’inserimento dei metadati che descrivono il libro (ad esempio il titolo e l’autore), la creazione della copertina attraverso l’editor presente sul sito, la conferma di essere in possesso di tutti i diritti di pubblicazione e, infine, l’impostazione dei prezzi. Dopo aver inserito tutte le informazioni obbligatorie l’utente termina il processo inviando l’ebook al circuito distributivo Kindle Store.

NESTOR BURMA E LA BAMBOLA, UN THRILLER DI LÉO MALET

Nestor Burma e la bambola Leo Malet thriller gioco pericoloso andrea bindella un nuovo nemico inganno imperfetto

Nestor Burma torna in libreria, pronto a riconquistare i lettori con l’irriverenza e l’umanità che lo contraddistinguono, espresse al loro meglio in questa nuova avventura.

 

[…Charlot l’Eureka avrebbe fatto meglio a dedicarsi ad aggressioni vere e proprie. Gli avrebbero procurato più denaro dei suoi finti furti che lo costringevano a vivere in un buco che puzzava di biancheria sporca e miseria anche nei giorni di vento…]

QUARTA DI COPERTINA
Tempi duri per Nestor Burma: le casse dell’Agenzia Fiat Lux sono drammaticamente vuote e la pioggia primaverile rende Parigi sempre più cupa. Così, fiutata la possibilita` di un mistero, il detective privato si reca di nascosto presso un’isolata villa di Boulogne, dove sarà l’involontario e sbigottito testimone di una strage, messa in atto da un losco individuo dal volto deturpato. La vittima, tale Mauffat, sembra essere a sua volta un personaggio poco raccomandabile: un ex medico radiato dall’ordine, che custodiva nella propria cassaforte mazzette di banconote e bottiglie di benzina… A complicare le cose si aggiunge il fatto che Mauffat venga anche considerato il responsabile della morte della giovanissima Yolande Bonamy, deceduta in seguito a un aborto mal praticato: ad accusare l’ex medico sono i nonni della ragazza, che, in mancanza di prove concrete, affideranno al protagonista il compito di incastrare l’assassino rimasto impunito. Ma come fare, ora che l’assassino stesso è stato a sua volta brutalmente assassinato? Ancora una volta toccherà a Nestor Burma risolvere l’intrigo, muovendosi tra sicari prezzolati, locali a luci rosse, chanteuses decadute e “bambole”, reali o sognate… E sarà proprio una “bambola” la chiave per decifrare il mistero.

L’AUTORE
Léo Malet, l’anarchico conservatore, come amava definirsi, è uno dei padri del romanzo noir francese. In realtà Malet è uno scrittore dai mille volti: accanto al poliziesco, si cimenta nei romanzi di cappa e spada e, soprattutto, nel noir. La critica gli concede proprio in questo filone i maggiori riconoscimenti: la Trilogie noir, di cui fanno parte Nodo alle budella, La vita è uno schifo e Il sole non è per noi, viene considerato il suo capolavoro. Malet muore nel 1996.

RESPIRO, LA RACCOLTA DI RACCONTI DI TED CHIANG

respiro ted chiang andrea bindella fantascienza terra 2486 anima sintetica inganno imperfetto

La nuova raccolta dell’autore americano comprenderà anche diverse storie vincitrice del premio Hugo.

 

QUARTA DI COPERTINA
L’universo ha avuto origine da un immenso respiro trattenuto. Perché non si sa, ma quale che ne sia stato il motivo, mi fa davvero piacere sia andata così, se sono vivo lo devo infatti a quel fenomeno. Tutti i miei desideri e le mie riflessioni non sono altro che vortici d’aria generati dalla successiva e graduale espirazione dell’universo. E finché questa grande espirazione non avrà termine, i miei pensieri continueranno a vivere. Nel racconto che dà il nome alla raccolta, il protagonista è uno scienziato che fa una scoperta impossibile sulla propria esistenza. E chiude proprio con un’esortazione che contiene la poetica dell’autore: «Anche se quando mi leggerai, esploratore, io sarò morto da tempo, mi congedo adesso rivolgendoti un invito: contempla la meraviglia che è l’esistenza e rallegrati di poterlo fare. Mi sento in diritto di dirtelo. Mentre scrivo queste parole, infatti, io sto facendo lo stesso.» In questo uso della fantascienza come contenitore dei sentimenti e dei pensieri umani, Chiang è degno erede di Philip K. Dick. Nelle altre otto storie che compongono la raccolta ci sono sempre personaggi fuori dall’ordinario, che sperimentano la vita in dimensioni diverse dalla nostra. Come nel Mercante e il portale dell’alchimista, il racconto che apre la raccolta, in cui un varco temporale costringe un venditore di stoffe nell’antica Baghdad a fare i conti con i propri errori e gli offre il modo di rimediare. Come in tutte le sue opere, Chiang sfiora la fantascienza immaginando mondi diversi, intelligenze artificiali, forse viaggi nel tempo e mette sul tavolo temi umanissimi: il valore della vita, l’ineluttabilità, la paura e il dolore della morte, la necessità della memoria, la ricchezza salvifica del sapere, e volere, comunicare.

L’AUTORE
Ted Chiang è uno scrittore statunitense di narrativa fantastico-fantascientifica. Nato a Port Jefferson nello stato di New York nel 1967, si è diplomato alla Brown University con una laurea in informatica. Risiede a Bellevue, vicino Seattle, Washington, dove lavora come scrittore tecnico per l’industria del software.
Ted Chiang ha pubblicato nel settembre del 2007 un racconto breve dal titolo Il mercante e il portale dell’alchimista che si è aggiudicato i premi Nebula e Hugo per quell’anno. Nel 2009 il suo racconto successivo, Respiro, il 27 giugno dello stesso anno si è aggiudicato il Premio Locus per la sua categoria, seguito il 10 agosto dal Premio Hugo.
Nel luglio 2010 ha pubblicato per la casa editrice Subterranean Press un romanzo breve dal titolo Il ciclo di vita degli oggetti software che dopo essersi aggiudicato il Premio Locus per la categoria gli è valso il suo quarto Premio Hugo.
Ted Chiang è mancino, si dichiara ateo e il suo nome cinese è Chiang Feng-nan.