Blog

L’INFAMIA DI LANCASTER GATE, UN CASO SCONVOLGENTE PER THOMAS PITT

INFAMIA LANCASTER GATE Anne Perry thriller andrea bindella nuovo nemico compagno ideale

[…In piedi in mezzo alla strada, Pitt guardava le rovine fumanti della casa. I pompieri avevano finito di irrorare anche i fuochi più piccoli e l’acqua si era raccolta in pozzanghere sul selciato, riempiendo i crateri lasciati dalla bomba esplosa più o meno tre quarti d’ora prima. Era mezzogiorno, ma il cielo era ancora oscurato dal fumo che appestava l’aria…]

QUARTA DI COPERTINA
Le rovine fumanti di una casa tranquilla in un’elegante strada di Londra. Il puzzo di bruciato che prende alla gola. Tra macerie e legno carbonizzato, il cadavere di un uomo senza una gamba, con un braccio maciullato. L’esplosione della bomba ha ucciso due agenti di polizia altri tre sono feriti gravemente. Per Thomas Pitt, comandante della Sicurezza nazionale, come per qualsiasi altro rappresentante della legge, è un colpo devastante. Sull’onda dell’emozione e della rabbia, i sospetti si indirizzano in modo fin troppo prevedibile sugli anarchici: la città, crocevia per i rivoluzionari di tutta Europa, ne è piena. Ma Pitt non è convinto; conosce quegli ambienti, sa come operano i cosiddetti nichilisti. Cedere all’emotività accontentandosi di facili soluzioni sarebbe indegno del suo ruolo e della sua perizia investigativa. Occorre riflettere, guardando oltre le apparenze. I cinque poliziotti si trovavano nell’edificio dopo aver ricevuto una soffiata su una grossa partita di oppio. Una trappola, con ogni evidenza. Indagare su chi possa aver ordito questo vile attentato contro le forze dell’ordine, e per quali oscuri motivi, lo porterà a scoprire verità inconfessabili. Perché i segreti più spaventosi si annidano nei luoghi più impensati.

L’AUTRICE
Anne Perry nasce a Londra nel 1938. Terminati gli studi incomincia a girare il mondo, facendo la hostess sugli aerei e a terra e lavorando anche nel settore alberghiero e in quello della moda. Tornata in Inghilterra nel 1972, dopo un lungo periodo trascorso negli Stati Uniti, la Perry inizia a scrivere romanzi storici. Il successo però le arride solamente quando ha l’idea di realizzare un romanzo poliziesco ambientato in epoca vittoriana. Incomincia così la serie dedicata all’ispettore Pitt, a cui farà seguito, qualche tempo dopo, quella incentrata sull’ispettore Monk. Entrambe le serie hanno ottenuto una vasta popolarità in Gran Bretagna e in tutto il mondo.

STAY CURIOUS!

MERCHANDISING

MERCHANDISING

Dovevo ricomprare una tazza e il tappetino per il mouse (la superficie del tavolo su cui lavoro è di cristallo) così ho cercato on-line un sito per la personalizzazione di alcuni oggetti e questo è il risultato!

Se sei interessato visita il mio sito a questo LINK!
https://andreabindella.com/merchandising/

STAY CURIOUS!

TERRA E SPAZIO VOL.3 DI ARTHUR C. CLARKE

Arthur Clarke terra spazio fantascienza andrea bindella terra 2486 anima sintetica inganno imperfetto

Continua la pubblicazione delle opere brevi di uno dei maestri della fantascienza: Arthur C. Clarke. Ventisei racconti di cui due inediti, storie che spaziano dal dramma teologico de “La stella” all’ironico “Un leggero caso di insolazione” dove si spiega come sia pericoloso fare l’arbitro di calcio.

 

Per chi è alla ricerca di un libro da leggere sotto l’ombrellone “Terra e Spazio Vol.3” potrebbe essere una buona scelta, più di trecento pagine di ottima fantascienza.

QUARTA DI COPERTINA
Arthur C. Clarke è indiscutibilmente uno dei padri della fantascienza moderna, autore di molti romanzi di genere e geniale studioso.
“Quando un illustre ma anziano scienziato sostiene che qualcosa è possibile, ha quasi certamente ragione. Quando sostiene che qualcosa è impossibile, ha quasi certamente torto.” E in questi racconti ce lo dimostra: da “Caccia grossa” a “Tre per la Luna” ecco a voi la terza parte della più completa antologia di Clarke, con altri due inediti in Italia.

L’AUTORE
Sir Arthur Charles Clarke (Minehead, 16 dicembre 1917 – Colombo, 19 marzo 2008) è stato un autore di fantascienza e inventore britannico.
Clarke è ai più noto per il suo romanzo 2001: Odissea nello spazio del 1968, cresciuto assieme alla sceneggiatura del film omonimo realizzato con il regista Stanley Kubrick ed ispirato al racconto breve La sentinella dello stesso Clarke. Lo scrittore ha però al suo attivo una produzione letteraria assai estesa, tra cui la celebre serie di Rama. È considerato un autore di fantascienza hard o “classica”, dato che una caratteristica saliente dei suoi romanzi è l’attenzione per la verosimiglianza scientifica.
In suo onore l’orbita geostazionaria della Terra è stata chiamata “Fascia di Clarke”. Egli infatti fu il primo ad ipotizzare, in un articolo pubblicato nel 1945, l’utilizzo dell’orbita geostazionaria per i satelliti dedicati alle telecomunicazioni.

STAY CURIOUS!

RITORNO DALL’INFERNO, UNA STORIA INTERATTIVA

storia interattiva andrea bindella terra 2486 anima sintetica nuovo nemico compagno ideale inganno imperfetto

Oggi ho una bellissima sorpresa per te!

Conosci le storie interattive? Sono quei racconti dove con le tue decisioni puoi cambiare il corso degli eventi.

Cliccando sulla Chat di Messenger della mia Pagina Autore di Facebook e digitando la PAROLA SEGRETA “storia” (senza le virgolette) potrai subito iniziare a giocare con questa nuova avventura.

Che aspetti? Apri la Chat Messenger della mia pagina autore e scrivi STORIA!

Buon Divertimento!!!

P.S. La storia è in fase di test, se riscontri qualche problema scrivilo nei commenti di questo post.

STAY CURIOUS!

LIBRI A DOMICILIO GRAZIE A GLOVO

libri domicilio glovo mondadori feltrinelli andrea bindella fantascienza fantasy thriller

LIBRI A DOMICILIO GRAZIE AL NUOVO SERVIZIO DI BOOKDELIVERY OFFERTO DA GLOVO IN PARTNERSHIP CON FELTRINELLI E MONDADORI.

 

E’ possibile ricevere direttamente a casa i nostri libri preferiti grazie al nuovo servizio di bookdelivery. Il Gruppo Feltrinelli ha infatti stretto una collaborazione con una delle aziende di consegna più note: Glovo. Quindici minuti dopo l’invio della richiesta, il libro che abbiamo scelto sarà recapitato direttamente a casa nostra.

Glovo insieme a Deliveroo è il servizio di consegna a domicilio più importante d’Italia. Però Glovo non collabora esclusivamente con ristoranti e bar, ma anche con supermercati, negozi di abbigliamento, farmacie ecc. Si tratta di un everything delivery: l’acquirente ha a disposizione diversi negozi di varie categorie dai quali può effettuare un ordine tramite l’app. installata sul proprio smartphone e in circa trenta minuti effettuano la consegna dell’oggetto desiderato all’indirizzo richiesto. In questi ultimi tempi ci sono state numerose proteste circa le precarie condizioni lavorative degli addetti alle consegne, sia dal punto di vista della sicurezza sia dal punto di vista del salario. Il servizio è altamente richiesto soprattutto nelle grandi città come Roma e Milano.

BOOKDELIVERY: LIBRI A DOMICILIO
La selezione di negozi aumenta di giorno in giorno e ora arriva a comprendere due delle più grandi case editrici italiane: Mondadori e Feltrinelli. Mondadori è già presente da qualche tempo e aveva messo a disposizione degli appassionati di Glovo una piccola selezione di bestseller e longseller. Ora anche Feltrinelli ha dato il via libera al bookdelivery, che partirà in fase sperimentale solo nella città di Milano, coinvolgendo i negozi di Piazza Duomo e Piazza Piemonte. Aumentano le categorie di libri tra cui scegliere: ci sono le novità in classifica, ma anche fumetti, saggistica, libri di viaggio e di cucina, oltre che ai classici della letteratura per adulti e ragazzi.

STAY CURIOUS!

“EVENT HORIZON”, AMAZON PREPARA UNA SERIE TV TRATTA DAL FILM

Event Horizon fantascienza andrea bindella terra 2486 anima sintetica inganno imperfetto

Oggi niente libri ma film e serie TV. “Event Horizon” – in Italia “Punto di non Ritorno” – è un film fantahorror uscito nel 1997 diretto da Paul W. S. Anderson, con Sam Neill e Laurence Fisburne come protagonisti.

 

Uno dei miei film preferiti e che in alcune scene mi ha davvero fatto paura. Quando il film uscì ancora i DVD non erano così diffusi, come oggi, e i lettori di questo supporto di memorizzazione costicchiavano. Quindi da bravo “smanettone” ricordo che sfruttai il lettore del PC e tramite una scheda grafica con uscita video la collegai a un monitor abbastanza grande. All’epoca avevo ancora la TV a tubo catodico… sembra passata una vita ma invece sono poco più di 20 anni e la tecnologia ha fatto passi da gigante (ricordo i cellulari “mattone” della Motorola).
Comunque non divaghiamo… ho collegato il PC a questo monitor da trenta pollici che usavo per giocare anche con la Play Station e invitai due compagni di classe delle superiori a vedere questo film. Ovviamente al monitor avevo collegato anche due casse audio alte mezzo metro e un amplificatore quasi professionale.
“Punto di non Ritorno” l’avevo già visto un paio di volte, prima di quella serata, ma quando trovo qualcosa che mi piace lo riguardo volentieri. Così ho inserito il DVD nel PC, ho cliccato PLAY e ho spento le luci.
Eravamo seduti in tre su un divanetto da due persone e verso metà film durante una delle scene più “forti”, considerate che anche il volume era parecchio alto, mi sono sporto un po’ in avanti per vedere la faccia dei miei amici e scoppiai a ridere: il ragazzo più lontano da me era a bocca aperta con la testa incastrata nello schienale del divano e gli occhi sgranati… questo episodio è ancora oggi fonte di grasse risate quando ci vediamo.

Tutto questo per dirvi che nel 2020 – forse – Amazon Prime e Paramount Television lanceranno una serie televisiva ispirata a questo film.
Alla regia pare sia stato destinato Adam Wingard, che ha recentemente diretto il film Godzilla vs. Kong, che uscirà nelle sale nel marzo 2020. Wingard sarà anche produttore esecutivo della serie insieme a Larry Gordon, Lloyd Levin e Jeremy Platt. Gordon e Levin hanno entrambi prodotto anche il film del ’97.

Se volete leggere qualcosa su “Punto di non Ritorno”: https://it.wikipedia.org/wiki/Punto_di_non_ritorno_(film)

STAY CURIOUS!

“IL COMPAGNO IDEALE” TORNA FINALMENTE ON-LINE

il compagno ideale andrea bindella valentina vita umorismo fantasy fantascienza sito

La raccolta di racconti “Il Compagno Ideale” scritto in collaborazione con Valentina e Pasquale torna finalmente sugli scaffali degli Store On-Line.

 

Il libro è stato revisionato e sono stati aggiunte: la prefazione, alcuni capitoli scritti da me e Valentina Vita e tre storie di Pasquale Cavalera.

Il formato eBook è già on-line invece il cartaceo sarà disponibile entro qualche giorno.

 

QUARTA DI COPERTINA
Questa è una raccolta di racconti da leggere tutta d’un fiato.

Che tu sia un sognatore, un amante della fantascienza, un appassionato del fantasy o semplicemente un tipo ironico, tra questi racconti troverai il compagno ideale per le tue letture.
Se ti piace iniziare e finire una storia nell’arco di una serata, quello che ti ci vuole è proprio una storia breve.
Gli specchi celano un terribile segreto, ma Stefano sembra aver trovato il modo di combatterli.
Le ex mogli possono essere davvero terribili quando decidono di vendicarsi.
YouTube racchiude migliaia di corsi, riuscirà Francesco a svaligiare una banca?
Riuscirà una bambina a insegnare le buone maniere agli adulti?
L’agente Cobb questa volta sarà alle prese con il cattivissimo Roobbler e dovrà trovare il modo di sconfiggerlo se vorrà salvare l’umanità.
Neigmor, il guerriero, sarà messo a dura prova e dovrà combattere contro dei nemici molto forti e astuti.
I due elfi Hitty e Radtz dovranno affrontare innumerevoli pericoli per riuscire a salvare il loro amico.
Ricardus si ritroverà a maledire il giorno in cui è quasi morto.
Una delle spie più formidabili di Akgua farà una scoperta che probabilmente la porterà a morte certa.

Per tutte le varie informazioni e per scaricare l’anteprima questo è il link migliore https://andreabindella.com/romanzi/il-compagno-ideale/

STAY CURIOUS!

EDITORI U.S.A. SCHIERATI CONTRO AMAZON E GOOGLE

amazon google self publishing andrea bindella fantascienza fantasy thriller

Maria Pallante, presidente e CEO dell’Association of American Publishers ha annunciato la presa di posizione dell’Associazione nei confronti di Amazon e Google.

Chiedendo formalmente alla Federal Trade Commission di intervenire per risolvere una situazione che “sta letteralmente soffocando la concorrenza nel settore”.
Una posizione riassunta in un documento di dodici pagine in cui si sottolineano i gravi rischi derivanti dallo strapotere che le due piattaforme hanno rispettivamente nel mercato della distribuzione libraria e nelle ricerche online.
Le maggiori preoccupazioni su Google sono sui problemi derivanti “dal suo modello di business, in larga parte indifferente al fatto che il consumatore con la ricerca possa arrivare a prodotti legali o piratati”.
Invece su Amazon si evidenzia come “ormai nessun editore possa evitare di essere distribuito da Amazon, che a sua volta impone i suoi termini economici”. In questo modo si è arrivati alla situazione paradossale per cui gli editori “spendono sempre di più per accedere ai suoi servizi ma ricevono sempre meno in cambio”. L’associazione si sofferma anche sul problema che Amazon offre una maggiore diffusione di libri contraffatti o “difettosi” e di recensioni false che peggiorano l’esperienza del consumatore. Tutto questo con un ulteriore rischio: disincentivare autori ed editori a realizzare nuovi libri e a immetterli nel mercato.

La richiesta degli editori Usa alla FTC è chiara: proteggere l’interesse pubblico esercitando la necessaria supervisione e regolamentazione, soprattutto nei casi in cui queste piattaforme arrivino a soffocare la libera concorrenza e a manipolare le scelte e le azioni dei consumatori.
La presa di posizione dell’AAP arriva in un momento cruciale per il settore Usa, con il Congresso che vuole intervenire direttamente con una nuova campagna antitrust nei confronti nelle grandi aziende tecnologiche, per la quale sono in programma audizioni e richieste di consegna di informazioni a numerose realtà attive nel mondo di internet.

STAY CURIOUS!

STORYTEL.COM PRESENTA “IL MONDO DI TOLKIEN”

il mondo di tolkien storytel fantasy andrea bindella un nuovo nemico vampiri

Il 25 luglio è iniziato il primo podcast italiano realizzato da Storytel e Mimaster Illustrazione dedicato allo scrittore che ha rivoluzionato la cultura contemporanea. Il direttore Emanuele Manco – di FantasyMagazine – tra le voci che raccontano Tolkien.

 

In uscita per Storytel Italia giovedì 25 luglio 2019 il primo podcast italiano dedicato a J.R.R. Tolkien, un documentario definitivo e imperdibile per tutti gli appassionati e amanti dello scrittore che ha rivoluzionato la cultura contemporanea con i suoi personaggi, luoghi e immaginazioni. Il Mondo di Tolkien è un’indagine monumentale alla scoperta dell’autore inglese attraverso le parole di scrittori, appassionati, studiosi: i massimi esperti al mondo e in Italia di Tolkien raccontano la storia, le sfumature e le notizie inedite del mondo della Terra di Mezzo. Un’uscita che anticipa il grande raduno che dal 7 all’11 agosto vedrà Birmingham festeggiare con un grande evento – la più grande celebrazione mai tenuta – i 50 anni della Tolkien Society nel mondo.

Da Alan Lee e John Howe, i due illustratori storici che da vent’anni lavorano e danno forma all’immaginario di Tolkien (dai libri ai film di Peter Jackson) a Tom Shippey, uno dei più importanti studiosi di Tolkien a livello mondiale; da Andrea Monda, Direttore dell’Osservatore romano, grande appassionato ed esperto della materia a Saverio Simonelli, filologo e scrittore; da Quirino Principe, curatore dell’edizione italiana del Signore degli Anelli a Luca Manini, traduttore di Tolkien; da Licia Troisi, amatissima scrittrice fantasy, a Wu Ming 4, scrittore membro del collettivo Wu Ming e autore di due saggi incentrati su Tolkien; da Roberto Arduini, presidente dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani a Patrick Curry, studioso che ha riletto in chiave ambientalista Il Signore degli Anelli, a Emanuele Manco, il direttore di FantasyMagazine.

Il podcast, in otto puntate, è realizzato da Storytel e da Mimaster Illustrazione. Gli autori sono Ivan Canu e Benedetta Lelli, che condurrà ogni episodio insieme a Giacomo Benelli.
Al seguente LINK troverai le puntate già pubblicate https://www.storytel.com/it/it/series/30405-Il-mondo-di-Tolkien
Storytel.com
Lanciata in Italia il 27 giugno 2018, Storytel è la prima piattaforma europea di audiolibri e podcast e vanta un catalogo di più di 60.000 titoli in inglese e circa 3000 in italiano, tra cui molte esclusive.

Mimaster Illustrazione
E’ una realtà formativa internazionale di eccellenza. Un luogo dedicato alla professione dell’illustratore nel mercato globale dell’editoria: dal picture book, ai magazine & quotidiani, ai new media, all’infografica e all’autoproduzione. Tra i docenti, illustratori internazionali e professionisti della filiera editoriale che condividono con la classe il loro processo creativo, l’esperienza e la conoscenza del mercato editoriale.
Articolo originale: fantasymagazine.it/30334/storytel-presenta-il-mondo-di-tolkien

RETROVISIONI, RACCONTI PER I NOSTALGICI DEGLI ANNI ’80

retrovisioni fantascienza andrea bindella terra 2486 anima sintetica inganno imperfetto

La casa editrice RetroEdicola Videoludica propone un’antologia di racconti di fantascienza ispirati ai videogiochi anni ottanta.

 

Il 1947 è stato l’anno in cui è stato progettato il primo gioco destinato a essere giocato su di un tubo catodico (CRT), ideato da Thomas T. Goldsmith Jr. e Estle Ray Mann. La richiesta all’ufficio brevetti statunitense venne depositata con il nome di Cathode-ray tube amusement device. Nonostante la data di registrazione riporti l’anno 1947, è del tutto probabile che il gioco sia stato ideato durante il 1946.
Il sistema utilizzava otto valvole termoelettroniche e rappresentava, ispirandosi agli schermi radar usati durante la seconda guerra mondiale, il lancio di un missile verso un bersaglio. In un periodo limitato di tempo il giocatore, ruotando delle manopole che permettevano di regolare la traiettoria e la velocità di un punto, avrebbe dovuto spostare quest’ultimo su di un aereo e premere un pulsante: nel caso le coordinate corrispondessero a quelle predeterminate, il tubo avrebbe simulato un’esplosione.

Gli anni ottanta
In questo periodo la cosiddetta età dell’oro raggiunse il culmine: con Defender nacquero gli sparatutto a scorrimento; Battlezone introdusse un mondo di gioco tridimensionale, benché in grafica vettoriale monocromatica. Pac-Man fu il primo videogioco a entrare nell’immaginario collettivo, nonché uno dei titoli più famosi di tutti i tempi; Pole Position, con la sua visuale rappresentava un grande passo in avanti nei simulatori di guida. Le avventure, nate con Colossal Cave Adventure, proseguono il loro corso con Zork e Mystery House. Comparve per la prima volta Mario, originariamente chiamato Jumpman.

“Retrovisioni. Racconti di gioco a otto bit” è una raccolta di racconti fantastici dedicati ai vecchi videogiochi degli anni ottanta.

QUARTA DI COPERTINA
In principio furono otto. L’età dell’oro del videogame contava soltanto otto bit di memoria per ricreare in video mondi astratti e fantastici. Ora il numero otto torna in Retrovisioni, otto storie uscite dal calderone creativo del Retroedicola Videoludica Club.

Selezionate l’icona che vi piace e tuffatevi nell’avventura!

“Bomb Larry”
Sulle ali di un videogame l’amore può attraversare lo spazio e il tempo?
“Illuminazione”
Gioco quindi sono, la rivelazione è sulla lama della mente.
“Game Over and Over”
Se Wargames fosse accaduto davvero… eccovi il seguito.
“Ninna nanna, pecore e asteroidi”
La tecnofavola della piccola Nadia nel regno delle iPersone. All’ombra delle micromec in un futuro di macchine lavoratrici che occupazione resterà all’uomo?
“Rosedent Hill 2”
Manicaretti e mutazioni in salsa onirica su un letto di ludica follia.
“Capitan Retrofuturo”
Un nuovo eroe si erge a difesa della passione per il retrogaming.
“Paradox’s revenge”
Scoprite una serata come tante al Retroedicola Videoludica Club.