Ray Bradbury

Raymond Douglas Bradbury (Waukegan, 22 agosto 1920 – Los Angeles, 5 giugno 2012) è stato uno scrittore statunitense, innovatore del genere fantascientifico.

Nella sua carriera è stato anche sceneggiatore cinematografico.

 

VITA
Nacque a Waukegan, nell’Illinois, figlio di Leonard Spaulding Bradbury, un operaio elettrico statunitense di origini inglesi, e di Esther Bradbury, una casalinga svedese. Nel 1934, durante la Grande depressione, a causa della quale il padre rimase disoccupato, si trasferì con la propria famiglia in California, dove scoprì il mondo della fantascienza, tanto da iniziare a scrivere alcuni racconti sulle riviste del settore. Tra le sue prime opere si contano anche racconti polizieschi e noir.

Nel 1950 raccolse in un unico volume le sue “Cronache marziane”, che ottennero un vasto successo internazionale. L’anno successivo seguì il romanzo breve “Gli anni del rogo” (The Fireman) sulla rivista Galaxy Science Fiction, espanso nel 1953 nel capolavoro per cui è maggiormente ricordato, “Fahrenheit 451”, una sorta di elogio alla lettura ambientato in una società distopica, da cui fu tratto un film omonimo di successo diretto da François Truffaut.

Negli anni successivi Bradbury intraprese la carriera di sceneggiatore cinematografico, iniziata con “Moby Dick”, la balena bianca di John Huston, senza però dimenticare la sua carriera di romanziere. Si ricordano infatti “Il grande mondo laggiù”, “Io canto il corpo elettrico!”, “Paese d’ottobre”, “Il popolo dell’autunno”, “Viaggiatore del tempo”, l’ambizioso giallo “Morte a Venice” e il più leggero “Il cimitero dei folli” e “Le auree mele del sole”.

Nel 2006 è stato insignito del titolo di duca di Diente de León (un riferimento al romanzo Dandelion Wine) dal sovrano del Regno di Redonda. Negli ultimi anni della sua vita si dimostrò sfavorevole ai libri in formato elettronico, tanto da impedire che le proprie opere venissero pubblicate in forma digitale. Solo nel 2011 ha consentito di pubblicare in formato elettronico il suo romanzo di maggior successo, “Fahrenheit 451”, sostenendo comunque di preferire il formato cartaceo.

È morto all’età di 91 anni il 5 giugno 2012 a Los Angeles, nella villa dove si era ritirato.
OMAGGI
Il 22 giugno 2012 viene caricato su YouTube il video musicale della canzone del noto deejay canadese deadmau5 The Veldt, la quale è un omaggio alla memoria dello scrittore statunitense e che raggiunge un discreto successo a livello mondiale.
Il 22 agosto 2012 gli scienziati della NASA coinvolti nel progetto Mars Science Laboratory hanno dato il nome di Bradbury Landing all’area dell’atterraggio su Marte del rover Curiosity, avvenuto il 6 agosto 2012.
OPERE (alcune)
Cronache marziane (The Martian Chronicles, 1950)
Fahrenheit 451 o Gli anni della fenice (Fahrenheit 451, 1953)
Le auree mele del sole (The Golden Apples of the Sun, 1953)
Paese d’ottobre (The October Country, 1955)
Il popolo dell’autunno (Something Wicked This Way Comes, 1962)
Il corpo elettrico o Io canto il corpo elettrico! (I Sing the Body Electric!, 1969)
34 racconti o Il grande mondo laggiù (1984)
Morte a Venice o La morte è un affare solitario (Death Is a Lonely Business, 1985)
Viaggiatore del tempo (The Toynbee Convector, 1988)
La follia è una bara di cristallo o Il cimitero dei folli (A Graveyard for Lunatics, 1990)
Constance contro tutti (Let’s All Kill Constance, 2002)

Stay Curious!

terra 2486 fantascienza andrea bindella autore androidi cyborg fiction scifi romanzo
anima sintetica fantascienza andrea bindella autore androidi cyborg fiction scifi romanzo
romanzo gratis inganno imperfetto copertina video fantascienza thriller andrea bindella

gioco pericoloso thriller andrea bindella autore romanzo giallo mistero serial killer
ritorno dall inferno gioca gratis storia interattiva avventura thriller andrea bindella autore messenger 007 spia


il compagno ideale andrea bindella autore valentina vita pasquale cavalera umorismo fantasy thriller fantascienza
Hitty e Radtz Elfi Rosa fantasy andrea bindella un nuovo nemico
Agente Speciale fantasy fantascienza thriller terra 2486 anima sintetica andrea bindella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...