LA BIBLIOTECA DEI LABIRINTI, UN THRILLER DI JEROEN WINDMEIJER

biblioteca labirinti thriller JEROEN WINDMEIJER un nuovo nemico andrea bindella fantasy

Un segreto scioccante è rimasto sepolto per secoli: è giunta l’ora di svelarlo.

 

[…Mérida (Hispania), 72 d.C.
Il boia squarcia il ventre del condannato, incidendolo con il pugnale appuntito. Basta un taglio. E il sangue sgorga a fiotti, come acqua che sfonda lo sbarramento di una diga. Le budella dell’uomo schizzano fuori, dondolano come serpenti scuoiati. Lui urla, agonizzante. È il momento delle aquile: giungono in equilibrio sui parabraccia di cuoio dei falconieri. E si lanciano con i becchi aguzzi sul fegato in bella vista della vittima, cibandosene con avidità. Gli altri tre malcapitati, legati a dei pali di legno e condannati allo stesso destino, lottano disperatamente per fuggire.
Il pubblico è in estasi…]

QUARTA DI COPERTINA
Università di Leida, 20 marzo 2015. Il professor Peter de Haan ha appena concluso una lezione, quando tra le sue carte trova una busta bianca con un misterioso messaggio in latino: «Hora est». È giunta l’ora. Poco dopo, durante una cerimonia d’inaugurazione alla biblioteca, un crollo improvviso rivela un tunnel sotterraneo. Deciso a saperne di più, Peter si cala nell’apertura e scopre uno straordinario labirinto di gallerie. E lì, in mezzo alle macerie, c’è un uomo, nudo e ricoperto di sangue, privo di sensi. Come una vittima sacrificale… Ancora sconvolto per quanto è accaduto, il professore riceve un altro messaggio: «Tu sei l’eletto». Che cosa significa? Peter vorrebbe liquidare l’intera faccenda come una tragica serie di fatalità, quando la sua collega Judith scompare senza lasciare traccia. L’intrigo in cui si ritrova coinvolto ha conseguenze molto più pericolose di quanto avrebbe mai potuto immaginare. Ha solo ventiquattro ore per ritrovare Judith, altrimenti verrà uccisa. Braccato dalla polizia, costretto a decifrare enigmatici indizi che rimandano alla Bibbia e alla vita dell’apostolo san Paolo, Peter dovrà fare molta attenzione se non vuole che la sua indagine si trasformi in un incubo.

L’AUTORE
Jeroen Frederik Antonius Maria Windmeijer (Delft, 19 aprile 1969) è un autore olandese. Dopo aver completato gli studi superiori, si è laureato in filosofia all’Università di Amsterdam e dopo aver completato il suo anno propedeutico ha studiato Antropologia culturale e Sociologia delle società non occidentali all’Università di Leida. Per la sua ricerca di laurea, ha vissuto per sei mesi in un piccolo villaggio degli indiani boliviani Aymara sulle rive del lago Titicaca, situato a 4.000 metri, al confine tra Bolivia e Perù.
Nel giugno 2015 ha debuttato con il thriller letterario “The Confessions of Peter”. Secondo la tradizione, l’apostolo Pietro morì a Roma, ma non ci sono prove storiche per questo. L’autore è in linea con un’altra tradizione che afferma che lo studente più importante di Gesù – il patrono della “città chiave” di Leida – sarebbe partito per l’Inghilterra. Al centro del libro c’è una corrispondenza tra Giuda e Pietro, che getta una luce completamente nuova sulle ultime ore di Gesù e sulle origini del cristianesimo.

STAY CURIOUS!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...