“L’ULTIMO GIRO DELLA NOTTE” UN NUOVO THRILLER FIRMATO DA MICHAEL CONNELLY

«Nel profondo di sé, Renée Ballard sapeva che era per via di momenti come questo che non avrebbe mai mollato, qualsiasi cosa dicessero di lei, in qualsiasi turno la obbligassero a lavorare»

 

INCIPIT
Ballard e Jenkins si fermarono davanti alla casa in El Centro Avenue poco prima di mezzanotte. Era la prima chiamata del turno. C’era un’auto di pattuglia ferma accanto al marciapiede e Ballard riconobbe i due agenti in divisa sotto il portico del bungalow che parlavano con una donna dai capelli grigi in accappatoio. John Stanley era l’agente anziano del turno di notte, il boss delle strade. Il suo partner era Jacob Ross.
«Questo spetta a te» disse Jenkins.
Nei due anni da quando avevano cominciato a lavorare insieme, avevano scoperto che Ballard se la cavava meglio con le vittime di sesso femminile. Non che Jenkins fosse un orco, era solo che lei comprendeva meglio le emozioni delle donne. Quando invece la vittima era un uomo, invertivano i ruoli.
«Va bene» rispose Ballard.
Scesero dall’auto e si diressero verso il portico illuminato. Ballard prese con sé la radio portatile, o rover, come la chiamavano i poliziotti. Salirono i tre gradini e Stanley li presentò alla donna, che si chiamava Leslie Lantana e aveva settantasette anni. Ballard pensava che non ci sarebbe stato un granché da fare. In genere le indagini per furto con scasso non andavano di molto oltre la denuncia, al massimo veniva un’auto della Scientifica a rilevare delle eventuali impronte, ma niente di più.
«La signora Lantana stasera ha ricevuto un’email della banca» disse Stanley. «Un avviso che qualcuno stava tentando di usare la sua carta di credito per un acquisto su Amazon.»
«Ma non si trattava di lei» disse Ballard rivolta alla donna.

QUARTA DI COPERTINA
La polizia di Los Angeles non è stata gentile con Renée Ballard: ex reporter di nera, è entrata in polizia stufa di scrivere di crimini, e impaziente di risolverne qualcuno, e in poco tempo è diventata detective alla Omicidi. Ma poi qualcosa è andato storto. E adesso la detective Ballard è relegata al turno di notte, insieme al collega Jenkins, a godersi dagli scomodissimi posti in prima fila quello che in polizia chiamano “l’ultimo spettacolo”. Ciò che di peggio la notte losangelina ha da offrire. Qualunque cosa accada, però, alle sette del mattino il turno finisce: l’ultimo giro di ruota della notte non consente mai ai detective dell'”ultimo spettacolo” di vedere un crimine risolto, di seguire un caso fino alla fine. E così anche questa notte. Un travestito picchiato selvaggiamente, trovato sul lungomare in punto di morte; una cameriera aspirante attrice freddata sul pavimento del Dancers, un locale di Hollywood. Ballard e Jenkins sono subito sulle scene del crimine. Ma stavolta Renée, che non è famosa per l’amore delle regole, decide di fregarsene delle procedure: perché dietro i due crimini ha intravisto più che un casuale scoppio di violenza. In una Los Angeles nera come non mai, Michael Connelly ambienta una nuova, maestosa storia, intrecciando più casi e soprattutto presentandoci un nuovo personaggio – destinato a incontrarsi presto anche con Harry Bosch -, una detective tosta, solitaria e dalla corazza durissima. Una che non ha nessuna intenzione di mollare.

L’AUTORE
Michael Connelly è una delle più grandi star della narrativa americana, Michael Connelly raggiunge il primo posto in classifica con ogni suo nuovo romanzo. I lettori italiani lo hanno accolto con entusiasmo fin dal primo libro pubblicato, “Debito di sangue” da cui è stato tratto un film diretto e interpretato da Clint Eastwood. I lettori hanno poi imparato a conoscere il detective Harry Bosch, indimenticabile protagonista di molti suoi thriller, tra cui “Il ragno”, vincitore nel 2000 del Premio Bancarella. In anni più recenti, Connelly ha ideato un nuovo riuscitissimo protagonista, Mickey Haller, che svolge la sua attività dal sedile posteriore di una Lincoln, oltre che in tribunale, e che, nella riduzione cinematografica di The Lincoln Lawyer, ha il volto noto di Matthew McConaughey. Connelly è stato spesso in Italia, tra le presenze eccellenti di numerosi festival: il Festivaletteratura a Mantova, il Noir in Festival a Courmayeur, dove gli è stato conferito il Raymond Chandler Award, e il Festival Internazionale delle Letterature a Roma. Nel 2016 è stata trasmessa in Italia la serie televisiva Bosch, di cui Connelly ha curato la sceneggiatura.
Tra i suoi ultimi romanzi pubblicati in Italia: La strategia di Bosch, Il passaggio, Il dio della colpa (www.thrillermagazine.it/17453/l-ultimo-giro-della-notte).

 

 

4 pensieri su ““L’ULTIMO GIRO DELLA NOTTE” UN NUOVO THRILLER FIRMATO DA MICHAEL CONNELLY

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...