IN USCITA IL PRIMO ROMANZO DEL CICLO “LUNA FUTURA” DI IAN MCDONALD

Dopo aver ambientato le proprie storie su un Marte in via di terraformazione e in diversi angoli del nostro pianeta come India, Turchia, Brasile e non solo, Ian McDonald sposta l’attenzione al corpo celeste che ci è più vicino.

Di origini britanniche – a ottobre sarà ospite di Stranimondi a Milano – ha scritto una serie formata da un trittico di storie ambientate sul nostro satellite e denominata “Luna”, il cui primo capitolo è Luna nuova.
Si tratta di un thriller fantascientifico ambientato in un futuro non tanto lontano che assomiglia molto al periodo feudale del medioevo, pieno di intrighi e lotte di potere.
La Luna, territorio pericoloso e ostile, è sotto il dominio di cinque potenti corporazioni, i “Cinque Draghi”, che controllano le preziose risorse naturali presenti sul nostro satellite.
Le famiglie a capo di queste gilde sono violente e aggressive, gli scontri tra corporazioni (ma anche tra membri della stessa famiglia) sono all’ordine del giorno, per chi viene sconfitto non c’è scampo, la posta in gioco in questa partita è la vita stessa.

QUARTA DI COPERTINA
Anno 2110. Il nostro satellite è stato colonizzato e industrializzato, e cinque potenti famiglie, i “Cinque Draghi”, detengono il potere sulle preziose risorse che vengono estratte ed esportate sulla Terra: l’elio-3, il carbonio, il ghiaccio e i metalli rari. Ma il modello di governo ha riportato la società spaziale al feudalesimo, perciò ciascuno deve combattere per conquistare il proprio posto. Adriana Corta, a capo di uno dei “Cinque Draghi”, ci era riuscita sottraendo il controllo dell’elio-3 alla Mackenzie Metal Corporation. Adesso, ormai anziana, deve difendere la florida azienda di famiglia da tutti i nemici che si è fatta negli anni. Per sopravvivere, però, dovranno essere i suoi cinque figli a scendere in campo contro i numerosi avversari. E per difendersi da loro stessi.

L’AUTORE
Metà scozzese e metà irlandese, Ian McDonald è nato nel 1960 e vive a Belfast. Con il romanzo King of Morning, Queen of Day ha vinto il premio Philip K. Dick (1991) e con il racconto La moglie del djinn lo Hugo (2007). I suoi libri più noti in Italia sono Necroville (un horror del 1994), Forbici vince carta vince pietra (1994, Urania Collezione n. 138), I confini dell’evoluzione (1995) e Il fiume degli dei (River of Gods, 2004, supplemento “Jumbo” n. 40), premiato dalla British Science Fiction Society e finalista allo Hugo. Luna nuova (Luna: New Moon, 2015) è il primo libro della celebrata serie Moon, a cui seguiranno Luna piena (Luna: Wolf Moon, 2016) e Luna crescente (Luna: Rising Moon, 2017) (www.fantascienza.com/23874/in-edicola-il-primo-romanzo-del-ciclo-della-luna-futura-di-ian-mcdonald).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...